martedì 2 dicembre 2008

la gara é con il tempo


La gara è con il tempo, a vivere ciò che crediamo bello, a fissarlo su un supporto tecnologico: attimo fermati perché voglio capire se sei bello. Novelli Faust incerti ma risoluti, ci basta una macchina fotografica digitale per catturare e riprodurre all'infinito quello che ci piace. Perché viviamo in una società dove regna un imperativo categorico di natura estetica: compiacersi.

>> L'irrazionalpopolare >> Francesco Bonami e Luca Mastrantonio


sdeng!!!

6 commenti:

pmor ha detto...

mi piace dove lascia le orecchie nei tuoi libri... grazie :)

Mark Rain ha detto...

Tutti gli occhi di una donna giuocati sul medesimo quadro
I lineamenti dell'essere amato braccato dal destino sotto il fiore immobile d'una sordida carta da parati
L'erba bianca del delitto in una foresta di sedie
Le ceneri d'un sigaro sulla banchina di una stazione
Il ritratto d'un ritratto
Il mistero d'un bambino
L'innegabile splendore d'una credenza di cucina
La bellezza immediata d'uno straccio nel vento
Il folle terrore della trappola nello sguardo d'un uccello
L'assurdo nitrire d'un cavallo scucito
La musica impossibile delle mule coi sonagli
Il toro messo a morte incoronato di cappelli
la gamba mai uguale d'una rossa che dorme e il grande capolino dei suoi guai da nulla
Il moto perpetuo colto al volo con la mano
L'immensa statua di pietra d'un grano di sale marino
La gioia d'ogni giorno il dubbio sulla morte e il ferro dell'amore nella piaga d'un sorriso
la stella più lontana del cagnòlo più mite
E salato su un vento il tenero gusto del pane
La linea della felicità perduta ritrovata spezzata e raddrizzata addobbata con i cenci azzurri della necessità
La strabiliante apparizione di un chicco d'uva passa sopra un dolce di riso
Un uomo in una bettola che ammazza a bicchierate la nostalgia del paese
E il fulgore accecante d'un pacco di candele
Una finestra sul mare aperta come un'ostrica
Lo zoccolo d'un cavallo il piede scalzo d'un ombrello
[...]
Le idee pietrificate davanti alla meravigliosa indifferenza d'un mondo appassionato
D'un mondo ritrovato
D'un modo indiscutibile e inspiegato
D'un mondo che non ha imparato a vivere ma che è pieno di gioia di vivere
D'un mondo astemio e sbronzo
D'un mondo triste e lieto
Tenero e crudele
Reale e surreale
Terrificante e buffo
Notturno e diurno
Solito ed insolito
Bellissimo.

(J.Prevert)

Lou>> ha detto...

>> pmor: Mi piace sapere che a qualcuno (oltre a me) piacciano. grazie a te, a presto.

Lou>> ha detto...

>> Mark Rain: che bella...
come mai?

Mark Rain ha detto...

Perche' penso che ognuno abbia dentro un frammento dell'altro.
La vita altro non è che un pellegrinaggio verso il luogo del cuore.
Andare nella direzione della lontananza è diventare vicini a se stessi.
Il viaggio trasforma.

Un abbraccio

Mark Rain

Lou>> ha detto...

>> Mark Rain: pensi bene, grazie