giovedì 8 maggio 2008

avvicinarsi ed esporsi >> Che tu sia per me il coltello >> David Grossman

Forse, accostando e fregando le pupille - come ho sognato una volta - sgorgheranno delle lacrime completamente diverse da quelle note da chi ne fa spesso uso. Intendo dire...forse saranno più dolci del miele, prodotte da ghiandole lacrimali sussidiarie e nascoste di cui non conoscevamo l'esistenza. L'unico organo del corpo creato con la consapevolezza che mai, per tutta la vita, se ne farà uso. Un triste scherzo privato di Dio, che sapeva fin dall'inizio con chi aveva a che fare. Perchè è possibile vincere la forza di gravità, ma non la forza di repulsione che l'anima esercita quando vede un'altra anima avvicinarsi ed esporsi.

>> Che tu sia per me il coltello >> David Grossman


bè se non si era capito questo libro mi piace proprio

altre orecchie in >> Che Tu sia per me il coltello >> David Grossman
anche-me-stessa
come-sei-riuscito
solo-due
con-i-tuoi-occhi
pretesa
mi-inondava-di-gioia
voglio-risvegliarmi-alla-vita-e-donarti
avvicinarsi-ed-esporsi
donna-della-mia-vita
qualcosa-che-non-sa

2 commenti:

Geoff ha detto...

ho letto commenti molto variegati su questo libro.

Da: "conosco questo libro a memoria ed è il più bello in assoluto di Grossman."

A:" uno dei peggiori libri che abbia mai letto, mi sono sforzato, l'ho letto tutto sperando in un riscatto sul finale. Lento, lentissimo, prolisso, verboso, noioso all'infinito."

Il mondo è bello perchè è v+-+o!

Che banalità idiota che ho scritto...
Ciao

Lou>> ha detto...

geoff >> il mondo é bello?

questo libro non si legge in due giorni, perchè è molto intenso, ma è molto intenso solo per chi è sulle stesse frequenze.

che considerazione da ing. lou